University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Events

25th November 2019 dalle 17:00

Profili e Ricordi, di Dino Pieraccioni

Firenze, via Cavour, 4 - Palazzo del Pegaso, Sala Gonfalone — Il 25th November

Profili di Dino Pieraccioni - copertina

Lunedì 25 novembre (ore 17:00) nella Sala Gonfalone del Palazzo del Pegaso a Firenze si terrà la presentazione del volume Profili e Ricordi, di Dino Pieraccioni, curato da Michele Bandini e Augusto Guida (Firenze, Le Lettere 2019).

Dino Pieraccioni (Pelago, FI 1920 - Firenze 1989), filologo classico e papirologo formatosi alla scuola di maestri come Giorgio Pasquali, Medea Norsa, Attilio Momigliano, Giacomo Devoto, dopo aver insegnato Papirologia e Paleografia greca fu docente liceale (di gran pregio la sua fortunata Grammatica greca e i suoi commenti ai Lirici greci e a Sofocle), membro del Consiglio superiore della Pubblica Istruzione (1966–69) e di varie commissioni ministeriali. Dedicatosi sempre più all’attività pubblicistica, collaborò con varie testate («La Nazione», «Il Mattino dell’Italia centrale», «il Popolo», «Il Resto del Carlino», «L’Osservatore romano della domenica», «Corriere della Sera», «Avvenire» e altre), quale uno dei maggiori esperti sul piano nazionale di problematiche scolastiche e universitarie. Collaboratore fra gli altri di Giorgio La Pira, con le sue iniziative culturali per gli studenti delle scuole superiori e dell’università, il suo impegno civile, in particolare per la legislazione e le riforme scolastiche e come membro della "Amicizia ebraico-cristiana", è stato uno dei personaggi che hanno dato linfa alla vita culturale fiorentina nella seconda metà del Novecento.

Il libro raccoglie, a trent’anni dalla morte di Pieraccioni, quarantadue suoi scritti: i carteggi col maestro Pasquali, con Manara Valgimigli, con Mario Untersteiner, e “ricordi” di figure di studiosi o di uomini di fede – i due “poli”, come egli stesso scrisse, dai quali era governata la sua vita.