University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Events

30th September 2021 dalle 16:30

Dante e il Trecento. L’opera filosofica, lirica, la ricezione in Friuli

Cividale del Friuli (UD), Stretta Stellini Jacopo, 15 - Chiesa di San Francesco — Il 30th September

Dante e il Trecento. L’opera filosofica, lirica, la ricezione in Friuli

L’opera filosofica e la lirica di Dante e la ricezione che queste ebbero in Friuli saranno al centro del convegno internazionale di studi in programma da giovedì 30 settembre a sabato 2 ottobre, organizzato dalla Fondazione de Claricini Dornpacher in collaborazione con il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine. L’appuntamento si inserisce nel ricco calendario culturale dal titolo Tutte quelle vive luci. Dante 700. Il ruolo della famiglia dei nobili Claricini Dornpacher nello studio e nella diffusione della cultura dantesca, ideato e promosso quest’anno dalla Fondazione Dornpacher per celebrare, al contempo, il settimo centenario della morte di Dante Alighieri e i 50 anni della Fondazione stessa. Il convegno, dal titolo Dante e il Trecento. L’opera filosofica, lirica, la ricezione in Friuli, si svolgerà a Cividale del Friuli (30 settembre), a Bottenicco di Moimacco (1 ottobre), e a Udine (2 ottobre) e ha come curatori tre docenti dell’Ateneo friulano: Alessio Decaria, Andrea Tabarroni e Matteo Venier.

Gli interventi sono ripartiti su tre direttrici principali di ricerca, con l’intento di dar conto degli avanzamenti delle ricerche nel campo degli studi letterari e filologici, di quelli filosofici e con un focus particolare sulla ricezione dell’Alighieri nel Friuli del XIV secolo. Il convegno sarà, di conseguenza, in stretta relazione con la mostra Codici miniati della Commedia. Un itinerario dantesco da Nicolò Claricini (1466) a Quirico Viviani (1823), inaugurata lo scorso 18 settembre presso il Museo Archeologico Nazionale di Cividale e che resterà aperta fino al 7 novembre, nella quale sono esposti sei codici danteschi prodotti in Friuli o collegati al Friuli, tra cui quello composto da Nicolò Claricini nel Quattrocento.
L’apertura del convegno, giovedì 30 settembre alle ore 16.30 presso la Chiesa di San Francesco di Cividale, vede l’intervento del prof. Enrico Malato, uno dei massimi esperti mondiali di letteratura dantesca, dal titolo: «Come l’uom s’etterna»: la conquista della conoscenza come affermazione di umanità.

L’ingresso è libero per i possessori di Green Pass.

Parallelamente al convegno, si segnala inoltre la mostra Codici friulani della Commedia. Un itinerario dantesco: ospitata presso il Museo archeologico nazionale di Cividale, vi si potranno ammirare sei codici miniati realizzati e conservati in Friuli Venezia Giulia e raccolti insieme per la prima volta.