University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

News


November 2016

M T W T F S S
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30

18th November 2016 — Inizio della cerimonia alle 10.30 nella sede di piazzale Kolbe

Inaugurazione dell'anno accademico 2016/17: lunedì 21 novembre in aula magna

Ospite Massimo Inguscio, presidente del Consiglio nazionale delle ricerche

Il 39° anno accademico 2016/17 dell’Università di Udine sarà inaugurato lunedì 21 novembre. La cerimonia inizierà alle 10.30 nell’aula magna di piazzale Kolbe 4 a Udine. Il video dell’evento sarà trasmesso in diretta streaming all’indirizzo www.uniud.it/streaming.

Porteranno i saluti Gabriele Giacomini, assessore comunale all’innovazione e allo sviluppo economico, e Pietro Fontanini, presidente della Provincia di Udine.

Il rettore Alberto De Toni terrà la sua relazione, che gli verrà consegnata da “Doro”: per la prima volta in Italia un robot sociale parteciperà a un’inaugurazione dell’anno accademico, sostenendo anche un breve dialogo con il rettore De Toni.

Doro è stato sviluppato presso i laboratori della Scuola Sant’Anna di Pisa all’interno del progetto europeo di ricerca Robotera, diretto da Filippo Cavallo. Lo studio del ruolo dei robot sociali negli spazi pubblici è oggetto di una ricerca congiunta tra il Laboratorio NuMe del Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Università di Udine, diretto da Leopoldina Fortunati, e l’Istituto di BioRobotica del Sant’Anna.

Interverranno quindi Denise Bruno, vicepresidente del Consiglio degli studenti, ed Eugenia Paronuzzi, rappresentante del personale tecnico amministrativo in Senato accademico.

A seguire, gli interventi della presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, e di Massimo Inguscio, presidente del Consiglio nazionale delle ricerche.

Infine, la prolusione tenuta da Franco Fabbro, ordinario di neuropsichiatria infantile, intitolata “Universalismo e istanze identitarie alla luce delle neuroscienze”.

La cerimonia si concluderà con il coro dell’Università di Udine che intonerà il tradizionale canto del Gaudeamus.

Silvia Pusiol