University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

News


April 2016

M T W T F S S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

4th April 2016 — Incontro nell’ambito del corso di Storia romana

Roma e il mondo giudaico

Conferenza di Giovanni Brizzi mercoledì 6 aprile, alle 10, a palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann

Il rapporto tra “Roma e il mondo giudaico” è il tema della conferenza che si terrà all’Università di Udine mercoledì 6 aprile, alle 10, nell’aula 5 di palazzo Garzolini – di Toppo Wassermann (via Gemona 92). Interverrà Giovanni Brizzi, docente di Storia romana all’Università di Bologna, fra i più autorevoli esperti di storia romana e storia militare.

L’incontro è organizzato dal dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale, in collaborazione con il Centro udinese di studi sulle aree di frontiera, nell’ambito dal corso di Storia romana tenuto da Stefano Magnani, che introdurrà la conferenza.

Brizzi offrirà un’ampia ricostruzione storica delle relazioni tra il mondo giudaico e Roma, a partire dai primi rapporti del 161 a.C. per concludersi con la seconda guerra giudaica del 132-133 d.C.

«L’aspro conflitto tra Giudei e Romani», spiega Magnani anticipando i temi principali dell’incontro, «prima ancora che militare, fu uno scontro tra due visioni. O, meglio, tra due “religioni” opposte e inconciliabili, fondate l'una sulla fede nella Legge dell'unico Dio, l'altra sul senso del dovere verso l’autorità pubblica e sul rispetto delle leggi dell'impero». Ogni dialogo o tentativo di assimilazione, insomma, era destinato a fallire. «Il conflitto – spiega Brizzi –, contraddistinto da episodi di inaudita violenza e destinato a lasciare una profonda traccia nella storia, culminò nel 70 d.C. con la conquista romana di Gerusalemme e la distruzione del Tempio».

Il professor Giovanni Brizzi, docente di Storia romana all'Università di Bologna, ha insegnato a lungo nelle università di Sassari, Udine e alla Sorbona. Autore di numerosi saggi e volumi, tra le sue opere si ricordano: “Annibale, come un'autobiografia” (1994); “Scipione e Annibale. La guerra per salvare Roma” (2007); “Il guerriero, l'oplita, il legionario. Gli eserciti nel mondo classico” (2008); “Roma. Potere e identità dalle origini alla nascita dell'impero cristiano” (2012) e “70 d.C. La conquista di Gerusalemme” (2015).

Stefano Govetto