University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

News


September 2016

M T W T F S S
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30

2nd September 2016 — Alta formazione e aggiornamento per 40 giovani studiosi di scienze del linguaggio

Al via la 41ª Scuola estiva di glottologia e linguistica

Dal 5 all’8 settembre a Lignano Sabbiadoro e all'Ateneo

Dal 5 all’8 settembre Lignano Sabbiadoro (Udine) ospiterà la 41ª edizione della Scuola estiva di glottologia e linguistica promossa dall’Università di Udine e dalla Società italiana di glottologia (Sig). Parteciperanno una quarantina fra i più promettenti giovani studiosi delle scienze del linguaggio provenienti da atenei italiani ed europei. Obiettivo della Scuola è infatti contribuire a formare nuovi ricercatori nel campo della linguistica e fornire un aggiornamento scientifico e un confronto culturale sui temi più importanti e attuali del settore.

La Scuola, organizzata dal Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo friulano con il coordinamento di Vincenzo Orioles e Raffaella Bombi, sarà inaugurata lunedì 5 settembre, alle 15.30, nella sala convegni del complesso Ge.Tur (viale Centrale 29). Interverranno il sindaco di Lignano, Luca Fanotto e i rappresentanti dell’Università di Udine e di Ge.Tur.

La cerimonia di chiusura, con la consegna degli attestati, si svolgerà all’Università, giovedì 8 settembre, alle 9.15, nella sala Gusmani di palazzo Antonini, a Udine (via Petracco 8). Saranno presenti la delegata dell’ateneo alla ricerca, Maria Cristina Nicoli; la presidente della Società italiana di glottologia, Giovanna Marotta; il presidente della Fondazione Efa-Cooperativa Ge.Tur, Giancarlo Cruder; il direttore del Dipartimento di studi umanistici e del patrimonio culturale, Andrea Zannini, e i componenti del consiglio direttivo della Sig, Anna Marinetti, Francesca Chiusaroli, Federica Da Milano e Michela Cennamo.

I temi affrontati quest’anno dalla summer school saranno, fra gli altri, la storiografia linguistica, la formazione delle parole, il mutamento fonologico, la teoria linguistica, la tipologia e la diacronia. I docenti saranno Johannes Kabatek (Università di Zurigo); Giuliano Bernini (Università di Bergamo); Claudio Iacobini (Università di Salerno) e Giancarlo Schirru (Università di Cassino).

Ospite scientifico sarà Telmo Pievani, filosofo ed epistemologo dell’Università di Padova, che – mercoledì 7 settembre, alle 15 – terrà una lectio magistralis sul tema “Tra genetica e linguistica”. Pievani è titolare della prima cattedra in Italia di Filosofia delle scienze biologiche.

«La Scuola – ricorda Raffaella Bombi – nata dalla felice intuizione di Roberto Gusmani nel 1976, si spostò all’ateneo friulano dal 1982, dove, negli anni, è via via cresciuta sotto la guida dei linguisti della scuola udinese, diventando spesso un trampolino di lancio per le nuove generazioni di studiosi interessati alla ricerca in campo linguistico; si tratta di una iniziativa rivolta ai giovani che ha contribuito a fare dell’Università di Udine uno snodo importante del circuito scientifico linguistico italiano e internazionale».

Per Vincenzo Orioles «il corso è inseparabile dalla costante azione formativa della scuola dei linguisti udinesi, particolarmente attenta a rendere disponibili opportunità di crescita scientifica e professionale alle figure in formazione perché abbiano modo di misurarsi con le diverse anime della linguistica».

Stefano Govetto