University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

News


May 2020

M T W T F S S
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

19th May 2020

1950–2020. 70 anni dalle Lotte del Cormôr

Una serie di iniziative artistiche e divulgative per celebrare l'anniversario dello «sciopero al contrario» della Bassa friulana

Esattamente 70 anni fa disoccupati, braccianti, contadini, ma anche sindaci, parroci, altri lavoratori, artisti ed intellettuali, si unirono in un moto di protesta che, per diverse settimane, animò il territorio della Bassa friulana: le cosiddette Lotte del Cormôr. Fu una mobilitazione popolare trasversale contro un Governo esitante ad approvare un piano di opere pubbliche che avrebbero creato lavoro e migliorato lo sviluppo di un'area fortemente provata: un evento, che incarna tuttora un patrimonio di valori collettivi prezioso, anche alla luce delle difficoltà che si profilano per il nostro presente e futuro prossimo.

Per celebrarne l'anniversario, l'Associazione Artetica e la Sezione ANPI "Premoli" hanno promosso una serie di iniziative che si snoderanno per l'intero corso del 2020, grazie alla collaborazione di numerosi partner tra i quali il Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale.
L'iniziativa verrà inaugurata oggi, con la trasmissione del documentario Le lotte del Cormôr, di Adriano Venturini e Lorenzo Fabbro, che rimarrà visibile per sette giorni consecutivi sulla piattaforma online AdessoCinema.

Sono in programma altre iniziative sia sul piano artistico – la realizzazione di una raccolta di contributi firmati da musicisti, cantautori e poeti friulani – sia su quello divulgativo, con la realizzazione di un sito web contenente tutto il materiale d'approfondimento (video, foto, interviste, musica, biografie e bibliografie) e, in autunno, con la programmazione su Rai Radio Tre di cinque puntate dedicate alle vicende delle Lotte, a cura di Renato Rinaldi con la collaborazione di Andrea Collavino e Aida Talliente.

Il programma verrà concluso a fine anno con un convegno, ospitato dall'Università degli Studi di Udine e organizzato dal Dipartimento di Studi umanistici e del patrimonio culturale e dall'Istituto Friulano per la Storia del Movimento di Liberazione.