University of Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

News


February 2021

M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28

18th February 2021

Prospettive letterarie sulla migrazione nel romanzo italiano contemporaneo

Alessandra Giro analizza il lessico della migrazione in un recentissimo volume che riassume i risultati della sua tesi di dottorato

Quello delle migrazioni italiane è un fenomeno che è stato affrontato nel tempo da discipline diverse, attraverso punti di vista e modalità altrettanto differenti: se ne sono occupate la storia e la sociologia, naturalmente, ma anche l'antropologia e le scienze politiche. Nessuna di loro, però, è riuscita a definire in modo univoco chi fosse il "migrante", lo "straniero", il "profugo", o che cosa significassero termini come "esodo", "trasferimento", "integrazione".

Adottando un metodo di lavoro che partisse dalle parole per allargare poi la prospettiva al significato del fenomeno migratorio come veicolo di una percezione (individuale e collettiva) del mondo, Alessandra Giro ha affrontato il tema degli spostamenti umani analizzando gli scenari ricostruiti in quattordici romanzi italiani contemporanei. Il frutto del lavoro svolto per l'elaborazione della sua tesi di dottorato in Studi linguistici e letterari confluisce oggi nel volume Prospettive letterarie sulla migrazione nel romanzo italiano contemporaneo, pubblicato da Franco Cesati e disponibile nel catalogo dell'editore.

Non si tratta, del resto, del primo contributo dedicato all'argomento dalla dott.ssa Giro, che è stata assegnista di ricerca presso il Dipartimento e che è attualmente docente a contratto presso l’Université Paul Valéry di Montpellier: sul tema del viaggio e della migrazione è incentrato anche I Pellegrini del XXI secolo. il racconto della migrazione come viaggio interiore, pubblicato nel 2017 in «Levia Gravia».