Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Progetto Archeologico Regionale Terra di Ninive – campagna di scavo Kurdistan 2017–2018–2019

Progetto Archeologico Regionale Terra di Ninive – Campagna di scavo Kurdistan 2017–2018–2019

Finanziatori: Università degli Studi di Udine, Fondazione CRUP
Responsabile scientifico:
prof. Daniele Morandi Bonacossi
Unità di ricerca: prof. Daniele Morandi Bonacossi, dott. Marco Iamoni
Sito web: Terre di Ninive

PARTeN - Progetto Archeologico Regionale Terra di Ninive

Il Progetto Archeologico Regionale Terra di Ninive (PARTeN) è un progetto di ricerca dipartimentale (PRID) che mira a indagare un’ampia porzione nella provincia di Duhok, nell'odierno Kurdistan Iracheno (l’area in esame copre ca 3000 km quadrati), attraverso l’uso di molteplici tecniche di indagine (ricognizioni di superficie intensive ed estensive, limitati sondaggi geoarcheologici, campionamenti per analisi del terreno, scavo di siti archeologici).

New exciting discoveries!

New exciting discoveries of our project were presented today during a press conference held at the Office of the Friuli Venezia Giulia regional administration in Rome in presence of the Ambassador of Iraq to Italy, HE Ahmad Bamarni, the University and Research Councillor of the Friuli Venezia Giulia Region and the representative of the Italian Ministry of Foreign Affairs, Prof Ettore Janulardo. Since 2012 the Land of Nineveh Archaeological Project works in Iraqi Kurdistan to record, study and preserve the rich cultural heritage of the Governorate of Duhok. A team of international scholars investigates and protects the archaeological landscape of this crucial region of Upper Mesopotamia. The controversial identification of the Battlefield of Gaugamela, where in 331 BC Alexander the Great defeated the Persian Great King Darius III, was since the beginning of the project one of the major goals of our research. The results of our work carried out at the site of Tell Gomel and its environs can finally shed light on the debated location of ancient Gaugamela.

Pubblicato da The Land of Nineveh Archaeological Project su Domenica 14 aprile 2019

 

PARTeN si caratterizza come progetto multidisciplinare con quattro principali filoni di indagine: 

  • lo studio dei modelli insediativi nell'entroterra di Ninive (Kurdistan iracheno settentrionale) dal Paleolitico all’epoca islamica;
  • la ricostruzione del paesaggio e dell'ambiente naturale antico nella regione. Il lavoro di ricognizione archeologica è accompagnato da campionamenti sistematici dei cosiddetti archivi paleoambientali allo scopo di creare un database di informazioni su ambiente naturale e clima attraverso il quale PARTeN definirà le caratteristiche del territorio durante i periodi presi in esame. Ciò permetterà di comprendere il ruolo svolto dall’insediamento umano nei principali cambiamenti che hanno riguardato il paesaggio antico (ad es. fenomeni di agricoltura intensiva e deterioramento ambientale);
  • lo scavo del sito archeologico di Tell Gomel, con particolare attenzione per le necropoli dell'età del Bronzo Medio e del Ferro. L’apertura di due cantieri sul sito indaga le diverse fasi di occupazione nel sito più grande della regione con lo scopo di fornire una sequenza guida, a tutt’oggi mancante, di fasi stratigrafiche e cultura materiale per l’età del Bronzo e del Ferro. Il ruolo di Gomel è pertanto cruciale non solo per PARTeN, ma anche per tutta la regione dell’Alto Tigri iracheno;
  • lo studio e documentazione del sistema idraulico costruito dal re assiro Sennacherib. PARTeN mira a ricostruire in dettaglio il sistema di canalizzazioni messa in opera sul finire dell’VIII sec. a.C. con la definizione dei percorsi, della portata e dell’impatto di tale sistema sulla produttività agricola locale.