Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Eventi


Dicembre 2021

L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

11 Dicembre 2021 dalle 09:00 alle 13:00

Quella «druda della quale nullo amadore prende compiuta gioia» (Cv III 12 13). Dante e la filosofia

Udine, via Gemona, 92 - Palazzo Garzolini Di Toppo Wassermann, Aula Pasolini — Dal 9 Dicembre al 11 Dicembre

Quella «druda della quale nullo amadore prende compiuta gioia» (Cv III 12 13). Dante e la filosofia

Studiosi stranieri e italiani si confrontano, a conclusione dell’anno dantesco, sul rapporto fondamentale tra Dante e la filosofia in occasione del XXV Convegno di Studio della Società Italiana per lo Studio del Pensiero Medievale (SISPM).  Divenuto via via più stratificato il discorso sulle fonti e sul loro utilizzo da parte di Dante, anche il tentativo di iscrivere il poeta all’una o all’altra fra le correnti dottrinali del suo tempo ha perduto in gran parte di interesse tra gli studiosi, a vantaggio della prospettiva di cercare in Dante (anche in Dante, proprio perché Dante) una via d’accesso per la migliore comprensione della sua epoca filosofica. L’attenzione per questa lettura non “professionale” dei filosofi, ma non perciò da considerarsi esterna o scarsamente competente, ha inoltre di recente dato vigore all’interesse per la «filosofia dei laici», contribuendo ad allargare il perimetro dei testi e delle prospettive di studio della storia della filosofia medievale.

Il convegno si terrà da giovedì 9 a sabato 11 dicembre presso la sede di Palazzo Garzolini Di Toppo Wassermann dell'Università di Udine. Sarà possibile seguirne la diretta in streaming su Zoom accedendo a questo link.