Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Storia dell'arte e dell'architettura

Storia dell'arte e architettura

Sezioni di ricerca

Storia dell'arte e dell'architettura


Coordinatore: prof.ssa Donata Levi
Componenti effettivi: prof.ssa Donata Battilotti, prof.ssa Linda Borean, prof.ssa Claudia Bolgia, prof. Giovanni Curatola, dott. Roberto De Feo, prof. Alessandro Del Puppo, prof.ssa Orietta Lanzarini, dott. Luca Pietro Nicoletti, prof.ssa Giuseppina Perusini, dott. Gianpaolo Trevisan 
Personale tecnico e collaboratori: Mirco Cusin

 

Sezioni di ricerca

Storia dell'arte e dell'architettura


Coordinatore: prof.ssa Donata Levi
Componenti effettivi: prof.ssa Donata Battilotti, prof.ssa Linda Borean, prof.ssa Claudia Bolgia, prof. Giovanni Curatola, dott. Roberto De Feo, prof. Alessandro Del Puppo, prof.ssa Orietta Lanzarini, dott. Luca Pietro Nicoletti, prof.ssa Giuseppina Perusini, dott. Gianpaolo Trevisan 
Personale tecnico e collaboratori: Mirco Cusin

 

Storia dell'arte e architettura

La sezione è articolata nelle discipline riguardanti la Storia dell’arte moderna, la Storia dell’arte contemporanea e l’Archeologia e storia dell'arte musulmana, nonché la Storia dell’architettura e la Museologia e critica artistica e del restauro con le finalità dello studio, della conservazione, del restauro, della valorizzazione e della gestione dei monumenti/documenti, dei testi e degli oggetti. In tali discipline, l’ambito delle digital humanities può costituire, anche per il gruppo degli storici dell’arte, una cornice di riferimento per utilizzare le tecnologie al servizio di una miglior qualità della ricerca e della didattica.

Un contributo in questa direzione è costituito dal Laboratorio Informatico per la documentazione storico-artistica e della Fototeca, la cui recente integrazione permette infatti di potenziare per l’intera Sezione storico-artistica-architettonica i servizi di:

  • gestione informatica dei dati di ricerca, soprattutto di ricerca individuale con la messa a punto (e possibilmente a regime) della piattaforma di gestione dati E-Dvara per la creazione di data base che permettono una strutturazione delle informazioni da parte dello stesso studioso;
  • collaborazione a ricerche iconografiche;
  • valorizzazione degli esiti della ricerca tramite la creazione di mostre virtuali;
  • attività di tirocinio;
  • seminari di ‘alfabetizzazione’ per quanto riguarda le risorse in rete relative a storia dell’arte e beni culturali;
  • seminari sul trattamento informatico di materiali testuali e visivi;
  • esercitazioni sui modi di valorizzazione del patrimonio e sulla comunicazione di contenuti scientifici per il turista e il cittadino (con il coinvolgimento del corso di studi in Scienze e tecniche del turismo culturale).