Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Chiara Battistella

 ...magis utile nil est
artibus his quae nil utilitatis habent
...nulla è più utile
di queste arti che non hanno alcuna utilità

Ovidio

Battistella-Ritratto

Chiara Battistella

Lingua e letteratura latina (L-FIL-LET/04)


Chiara Battistella

Lingua e letteratura latina (L-FIL-LET/04)


Battistella-Ritratto

 ...magis utile nil est
artibus his quae nil utilitatis habent
...nulla è più utile
di queste arti che non hanno alcuna utilità

Ovidio

Mi sono formata alla Scuola Normale Superiore di Pisa e all’Università di Pisa, laureandomi in Lettere classiche. Dopo aver trascorso un anno accademico al St John’s College, Oxford come visiting student e aver conseguito il Dottorato di Ricerca alla Scuola Normale sempre nell’ambito delle discipline classiche (Lingua e letteratura latina), ho svolto attività di ricerca post-dottorale in alcune università estere. Ho trascorso dapprima un anno accademico all’Università di Ginevra grazie a una borsa del Ministero degli Esteri e del cantone di Ginevra (2009–2010); dopo aver beneficiato di un breve soggiorno di studio alla Fondation Hardt, ho successivamente ottenuto una borsa della Fritz Stiftung di Colonia, che mi ha permesso di trasferirmi a Monaco l’anno successivo (2010–2011). Ho avuto poi una Momigliano Fellowship (2011–2012), grazie alla quale ho potuto continuare la mia attività di ricerca a Londra (UCL), dove ho anche tenuto dei corsi (Italian for beginners e Latin Texts 2 – Advanced). Ho fatto in seguito ritorno a Ginevra nell’ambito di un progetto dell’Università di Ginevra e del Centre Interfacultaire en Sciences Affectives (CISA, 2012–2014) vòlto a indagare aspetti della traduzione delle emozioni tra la Grecia e Roma. Risultata vincitrice di uno dei finanziamenti del Programma ‘Rita Levi Montalcini’, sono rientrata in Italia, prendendo servizio all’Università di Udine nel 2014 come RTDb e come professore associato nel 2017.

Mi occupo di letteratura latina con qualche incursione in quella greca. I miei interessi di ricerca riguardano soprattutto la critica letteraria della poesia di età augustea (elegia ed epica) e della produzione tragica di Seneca, oltre ad aspetti della ricezione dei classici.

Pubblicazioni

Ovidio a Tomi: saggi sulle opere dell’esilio

Milano-Udine 2019 (a cura di C. Battistella)

Seneca tragicus and the scholia to Euripides: some case studies from the Medea

in: G. Bitto, A. Ginestí Rosell (curr.), Philologie auf zweiter Stufe, Stuttgart 2019, 79–92

Pavet animus, horret: la paura nella Medea di Seneca

in: M. De Poli (cur.), Il teatro delle emozioni: la paura, Padova 2018, 357–380

Gli eloquenti silenzi della letteratura. Alcune riflessioni su Ovidio e Tiberio

in: F. Slavazzi, C. Torre (curr.), Intorno a Tiberio. 2. Indagini iconografiche e letterarie sul Principe e la sua epoca, Firenze 2018, 41–49

Hecuba succumbs: Wordplay in Seneca’s Troades

Classical Quarterly 69 (2019) 1–7

Medea and the Joy of Killing

G&R 68 (2021) 97–113