Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Marco Rossitti

Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.

A. de Saint-Exupery

Rossitti-ritratto

Marco Rossitti

Cinema, fotografia e televisione (L-ART/06)


  • Ricercatore
  • Tel: 0434 239443 348 4437761
  • Email: marco.rossitti@uniud.it
  • Link: Elenco completo delle pubblicazioni
  • Studio: Udine: Casa Solari, secondo piano, stanza L2-04 – Gorizia: Laboratorio ReMoTe, Centro Polifunzionale di Pordenone, via Prasecco, 3/a, piano interrato
  • Insegnamenti: Tecniche e linguaggi del cinema; Cinema elettronico e digitale; Cinema e nuovi media per i Beni culturali

Marco Rossitti

Cinema, fotografia e televisione (L-ART/06)


  • Ricercatore
  • Tel: 0434 239443 348 4437761
  • Email: marco.rossitti@uniud.it
  • Link: Elenco completo delle pubblicazioni
  • Studio: Udine: Casa Solari, secondo piano, stanza L2-04 – Gorizia: Laboratorio ReMoTe, Centro Polifunzionale di Pordenone, via Prasecco, 3/a, piano interrato
  • Insegnamenti: Tecniche e linguaggi del cinema; Cinema elettronico e digitale; Cinema e nuovi media per i Beni culturali
Rossitti-ritratto

Non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.

A. de Saint-Exupery

Dopo la maturità classica e studi musicali (pianoforte) mi sono laureato in Cinematografia documentaria all’Università di Bologna con una tesi in Antropologia visiva.

Ho maturato in seguito numerose esperienze in campo editoriale e cine-televisivo, collaborando con la casa editrice Studio Tesi di Pordenone, Ferruccio Marotti e il Centro televisivo del Teatro Ateneo di Roma, Dario Fo e Franca Rame alla Biennale Teatro di Venezia, il CITAM – Centro interfacoltà per le tecnologie audiovisive dell’Università di Bologna, la Sezione di musica classica della televisione austriaca (ORF), il National Geographic.

Dal 1986 ho svolto intensa attività come regista-documentarista, realizzando programmi e documentari di natura, storia, arte, teatro, musica, fotografia, cinema e animazione per Rai1, Rai2, Rai3, Rai5, RaiSat Art, RaiSat Cinema, Sede Regionale Rai per Friuli Venezia Giulia, Sat 2000, Sky e per numerosi enti pubblici e privati. Il mio ultimo lavoro, Anime (2019), cortometraggio sull’arte tradizionale delle perle di vetro veneziane, a sostegno della sua candidatura a patrimonio Unesco, è stato presentato alla 76a Mostra del Cinema di Venezia.

Sono stato responsabile del Laboratorio Cinema e Multimedia (oggi Cinemantica) dell’Università di Udine (1995–2003). Dal 2003 dirigo il Laboratorio ReMoTe (Regia Mobile Televisiva) con sede a Pordenone. Con tali strutture ho coordinato e diretto numerosi progetti di ricerca applicata nei campi dei linguaggi e delle tecnologie cinetelevisive.

Sono stato ideatore e direttore artistico dei festival cinematografici Dissolvenze. Arte & Cinema (Gradisca d’Isonzo, 1998–2006), Cadore Doc. Arte & Paesaggio (Pieve di Cadore, 2005–2008), Le voci dell’inchiesta (Pordenone, 2007–2014), Terre dell’uomo (Friuli, 2010).

Per due bienni (2007–2010) ho fatto parte della Commissione Cinema del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per uno (2007–2008) della Commissione per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Prendo oggi parte ai comitati scientifici del Centro Studi Pasolini di Casarsa (dal 2014) e del CRAF – Centro Ricerca Archiviazione della Fotografia di Spilimbergo (dal 2019).

Ho fatto parte dell’azione europea Cost 298: Participation in the Broadband Society/Users as e-Actors (2006–2008) e del Comitato scientifico internazionale del convegno The User and the Future of Information and Communication Technologies, Mosca, Institute of the Information Society (2007).

Sono stato tra i fondatori e redattori delle riviste Cinéma (Udine), Cinegrafie (Bologna), Cinergie (Udine) e redattore di Bianco e Nero, rivista del Centro Sperimentale di Cinematografia/Cineteca Nazionale (Roma).

Ho pubblicato saggi e articoli sul cinema etno-antropologico, su autori e generi del cinema italiano, sul cinema di esplorazione e di montagna.
Tra i miei ambiti attuali di ricerca: il montaggio cinematografico, la cinematografia documentaria, il rapporto cinema-paesaggio, il cinema e i nuovi media per i beni culturali.

Pubblicazioni

Verità è bellezza. Il cinema di Edoardo Winspeare

Udine 2019

Filmare dal versante giusto

in: Enrico Regazzoni (cur.), Montagne incantate, vol. 2, Roma 2019, 70–75

La commedia a episodi: il caso Dino Risi

in: Giovanni Spagnoletti, Antonio Valerio Spera (curr.), Risate all'italiana. Il cinema di commedia dal secondo dopoguerra ad oggi, Roma 2014, 191–212

Tragedia all’italiana. Il disastro del Vajont sullo schermo

in: Alessandro Faccioli (cur.), Luci sulla città. Belluno e il cinema, Venezia 2009, 122–139