Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Silvia Contarini

Nuove forme si preparano lentamente ad emergere dal caos di mondi artistici in rovina e ad addensarsi improvvisamente e inaspettatamente, nel momento della genesi, attorno a un nuovo nucleo di relazioni.

G. Semper

Contarini-Ritratto

Silvia Contarini

Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)


Silvia Contarini

Letteratura italiana (L-FIL-LET/10)


Contarini-Ritratto

Nuove forme si preparano lentamente ad emergere dal caos di mondi artistici in rovina e ad addensarsi improvvisamente e inaspettatamente, nel momento della genesi, attorno a un nuovo nucleo di relazioni.

G. Semper

Mi sono laureata all’Università di Bologna con Ezio Raimondi in Letteratura italiana, e ho completato la mia formazione post laurea (Diplôme d’Études Supérieures ès Lettres en Littérature de la Renaissance e Dottorato di Ricerca in Italianistica) nelle Università di Ginevra, Amsterdam e Londra (Warburg Institute).

Mi occupo in particolare di genealogia del romanzo, del rapporto fra la letteratura e i contesti medico-scientifici e di questioni di transfert culturale dal tardo Cinquecento al primo Novecento. Insieme a François Bouchard (Université de Tours) e a Rudolf Behrens (Ruhr-Universität Bochum) dirigo il progetto di ricerca internazionale Forme e metamorfosi del “non conscio”. Ideologie scientifiche e rappresentazioni letterarie (1840–1940); sono inoltre coordinatrice nazionale del progetto PRIN Nievo e la cultura letteraria del Risorgimento. Contesti, paradigmi e riscritture (1850–1870).

In servizio presso l’Università di Udine dal 2005, dove insegno Letteratura italiana e Letteratura italiana moderna e contemporanea, ho tenuto lezioni e conferenze in Italia e all’estero, nell’ambito di seminari specialistici e di convegni scientifici, nazionali e internazionali, e sono stata visiting professor all’Università di Konstanz. Faccio parte del collegio di Dottorato interateneo Udine-Trieste in Studi linguistici e letterari.   

Sono autrice di un centinaio di articoli e saggi in riviste specializzate, di tre monografie dedicate a problemi di intertestualità e interdiscorsività fra la letteratura e le scienze medico-psicologiche, e di edizioni commentate di Pietro Verri e di Ippolito Nievo. Ho inoltre tradotto e curato in edizione italiana gli scritti di teoria della letteratura del critico olandese André Jolles.