Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Travel blogger

Travel blogger

Federica Xotti

Travel blogger


Laureata in Scienze e tecniche del turismo culturale
Università degli Studi di Udine

Federica Xotti

Travel blogger


Laureata in Scienze e tecniche del turismo culturale
Università degli Studi di Udine

Travel blogger

Mi chiamo Federica Xotti, ho concluso il percorso triennale del corso di laurea in Scienze e Tecniche del Turismo Culturale e attualmente sono una blogger e influencer professionale – un’attività “nuova”, sviluppatasi in concomitanza con il mondo del digital marketing, che svolgo da libera professionista.

L'Intervista

Cosa L’ha portata a scegliere gli studi umanistici?

Probabilmente una predisposizione naturale, quella che mi ha sempre portata a prediligere le materie letterarie, l’arte, la storia e la scrittura. Ho trovato negli studi umanistici la possibilità di arricchire il mio bagaglio culturale, di rendere la mia mente più elastica nonché di migliorare la mia proprietà di linguaggio ed espressione: tutti elementi fondamentali di quella che sarebbe stata e che è attualmente la mia professione.

Ha mai effettuato soggiorni all’estero nell’ambito della Sua formazione universitaria?

È un’esperienza che non ho fatto per ragioni del tutto personali, ma che ritengo sicuramente utile e importante e che consiglierei indubbiamente a chi si sta formando in questo momento. Un periodo di studio all’estero arricchisce e fa crescere, rende più autonomi e consapevoli e ovviamente dà anche l’opportunità di apprendere una lingua straniera, che di questi tempi è senz’altro un valore aggiunto nel mondo del lavoro.

Che ruolo ha avuto la formazione umanistica nella professione che ha svolto?

Alla base della mia professione attuale c’è la comunicazione, l’abilità di esprimersi, coinvolgere, raccontare... A partire dal lessico, fino alla capacità di strutturare un discorso, passando per l’abilità di relazionarmi attivamente con chi mi sta intorno, la formazione umanistica mi ha indubbiamente fornito gli strumenti per essere pronta e competitiva in un mondo – quello della comunicazione digitale – estremamente veloce e in continua trasformazione, dove rimanere indietro non è permesso.

Ritiene che gli studi umanistici possano aprire la strada a diversi percorsi professionali?

Ne sono estremamente convinta! Il mondo non è fatto soltanto di numeri, ma si sviluppa – soprattutto, a parer mio – sul pensiero e la parola, e chi è in grado di usare abilmente questi due strumenti ha senza dubbio una marcia in più.

Cosa direbbe ad un giovane che si sta orientando tra i diversi percorsi di studio?

Penso che non sia sempre semplice capire fin da subito quale sia il percorso più adatto alle proprie inclinazioni e attitudini.
A volte capita di sbagliare – a me per prima è successo – e ciò che mi sento di suggerire, a chiunque si possa trovare nella stessa situazione, è di non aver mai paura di cambiare idea, di intraprendere una strada diversa, di inseguire i propri sogni ovunque essi portino.
Lo studio e la formazione ci rendono persone migliori e poterci dedicare a ciò che più ci è congeniale rende l’intero percorso di studi ancora più arricchente e appagante.