Università degli Studi di Udine

DIpartimento di Studi UManistici
e del patrimonio culturale

DIUM - Dipartimento di eccellenza 2018-2022 MIUR %} MENU

Le scritture umoristiche nell'Ottocento italiano


Le scritture umoristiche nell'Ottocento italiano

Le scritture umoristiche nell'Ottocento italiano


  • Curatore/i: François Bouchard, Silvia Contarini
  • Editore: Franco Cesati
  • Luogo: Firenze
  • Anno di pubblicazione: 2022
  • ISBN: 9788876679926

Le scritture umoristiche nell'Ottocento italiano


  • Curatore/i: François Bouchard, Silvia Contarini
  • Editore: Franco Cesati
  • Luogo: Firenze
  • Anno di pubblicazione: 2022
  • ISBN: 9788876679926
Le scritture umoristiche nell'Ottocento italiano

Nell’Italia della Restaurazione, le scritture umoristiche sembrano ispirarsi al modello del falso viaggio del Voyage autour de ma chambre di Xavier de Maistre (1795), con una produzione narrativa diversificata di generi e stili che testimonia a più riprese la diffusa ricezione e la riscrittura del Sentimental Journey di Laurence Sterne. Nella produzione letteraria del secondo Ottocento si evidenziano anche altre linee di ricerca, che tralasciano il modello odeporico per cimentarsi con soluzioni narrative più radicali, caratterizzate dalla volontaria elusione dei confini tra i generi letterari. Tali forme di sperimentazione linguistica e stilistica attingono puntualmente ai modelli dell’eccentricità narrativa settecentesca (Diderot, lo Sterne rivisitato del Tristram Shandy) per rilanciare un’idea di scrittura che attraverso l’ironia, la reticenza e l’allusività si confronta con la realtà storica e politica contemporanea. Attraverso una serie di case studies (romanzi, racconti, novelle, dialoghi e récits de voyage veri o fittizi), il volume intende indagare le modalità attraverso le quali le diverse tipologie di scrittura umoristica nascono, si sviluppano e vengono recepite in Italia tra la fine del Settecento e l’età del Risorgimento, con particolare attenzione ai contesti di produzione e di ricezione, alle loro finalità esplicite o implicite e alle possibili coordinate ideologiche.
Il libro, frutto del lavoro dell’unità udinese del Progetto PRIN 2017 Nievo e la cultura letteraria del Risorgimento: contesti, paradigmi e riscritture (1850–1870), accoglie fra gli altri i contributi di giovani ricercatrici del DIUM (Sara Cerneaz, Bianca Del Buono e Claudia Murru).  

FRANÇOIS BOUCHARD insegna Letteratura italiana moderna e contemporanea nell’Université de Tours  (Laboratorio Interactions Culturelles et Discursives). Si occupa prevalentemente della labilità delle forme narrative nella letteratura italiana dell’Ottocento e del Novecento; della fiaba letteraria nella tradizione italiana; dei transferts culturali tra regioni slovene e mondo romanzo tra Settecento e Ottocento; delle interazioni tra scienze umane e narrativa in Italia nel ventennio fascista.

SILVIA CONTARINI insegna Letteratura italiana nell’Università di Udine. Si occupa di letteratura e storia della cultura dal Sette al Novecento, con particolare interesse per i contesti scientifici. Fra le sue pubblicazioni figurano le monografie «Il mistero della macchina sensibile». Teorie delle passioni da Descartes a Alfieri (Pacini 1997); Una retorica degli affetti. Dall’epos al romanzo (Pacini 2006); La coscienza prima di Zeno. Ideologie scientifiche e discorso letterario (Cesati 2018).